Dentisti a Udine - Friuli Venezia Giulia

News

Prevenzione carie: 6 fattori da non sottovalutare

prevenzione-carie

Prevenzione carie – Fastidiosa e a tratti dolorosa, impercettibile ma in grado di estendersi rapidamente… la carie è uno dei principali nemici del tuo sorriso, attrice silenziosa che, però, può portare a importanti conseguenze negative.

Come probabilmente già sai, la carie dentale è causata dai batteri presenti nella placca, una pellicola giallognola presente nel cavo orale.

Quest’ultima si attacca ai denti, soprattutto nei punti in cui la pulizia risulta più difficile e, dunque, meno precisa. I batteri presenti nella placca trasformano gli zuccheri del cibo in acidi, che agiscono prima sullo strato superficiale del dente (smalto) e, in seguito, possono giungere più in profondità fino a raggiungere addirittura la polpa dentale, provocando prima una forte e dolorosa infiammazione del nervo e poi la sua morte, favorendo la comparsa di ascessi.

Per il benessere del cavo orale è dunque fondamentale svolgere un’efficace azione di prevenzione della carie. In cosa consiste? Continua a leggere e scoprirai i fattori da considerare per combattere questo nemico silenzioso.

Per maggiori informazioni, consulta il nostro sito!

1. Alimentazione

La dieta svolge un ruolo di primo piano nello sviluppo della carie. In particolare, il consumo assiduo di carboidrati produce acidi che provocano la demineralizzazione dei tessuti duri dentali. 

Limitare l’assunzione degli zuccheri rappresenta, quindi, un accorgimento chiave per la prevenzione della carie.

Il tuo dentista, in questo caso, potrà fornirti consigli dietetici utili per la prevenzione delle patologie del cavo orale e per il tuo benessere generale.

2. Salivazione

Quando si parla di prevenzione carie non possiamo non menzionare il ruolo della saliva.

Essa, infatti, svolge molteplici funzioni nel mantenimento della salute orale:

  • detersione;
  • lubrificazione;
  • azione antibatterica;
  • remineralizzazione delle superfici dentali.

Per questo è importante mantenere sempre un adeguato livello di idratazione e non sottovalutare l’effetto negativo che può avere la secchezza del cavo orale!

3. Educazione in famiglia

L’importanza della salute orale è qualcosa che si impara fin da piccoli grazie agli insegnamenti di genitori o figure di riferimento, che dovranno fare attenzione a sensibilizzare il bimbo alla propria igiene orale e alle corrette manovre per mantenere il benessere di denti e gengive.

In principio potrà essere utile rendere divertente il momento dello spazzolamento dei denti, tramite musica o piccoli giochi, che portino il piccolo ad attendere il momento dell’igiene orale e a viverlo positivamente.

Nel tempo, grazie a queste basi solide e precoci, il bimbo svilupperà abitudini e routine che lo accompagneranno per tutta la vita.

Non dimentichiamo che nei giovani e nelle persone affette da patologie sistemiche la carie ha un’evoluzione più veloce!

4. Patologie e condizioni particolari

Alcune patologie o condizioni sono risultate essere un fattore di rischio per la comparsa della carie

Tra gli individui considerati vi sono:

  • i portatori di apparecchi ortodontici: difficoltà nel mantenere un adeguato livello di igiene orale domiciliare a causa della presenza di aree più difficili da raggiungere e da detergere.
  • i disabili: potrebbero presentarsi problematiche conseguenti alla scarsa igiene orale dovuta alla limitazione delle comuni procedure di igiene domiciliare.  
  • i pazienti irradiati nella zona cervico-facciale: in questo caso il rischio di carie risulta correlato alla riduzione del flusso salivare.

Inoltre, la comparsa della lesione cariosa può essere facilitata dall’assunzione regolare di alcuni farmaci, come ad esempio: analgesici, antiemetici, antimalarici, broncodilatatori, antiasmatici, diuretici, mucolitici, antipsicotici e altri.

5. Igiene orale

Lavarsi i denti è una di quelle azioni che compiamo ogni giorno in modo quasi automatico, per questo motivo spesso capita di dare per scontati alcuni dettagli o di svolgere alcune manovre in modo più superficiale.

In realtà, spazzolare i denti dopo i pasti per almeno due minuti, avendo cura di utilizzare quotidianamente il filo o uno spazzolino interdentale, non è qualcosa da prendere sottogamba.

È importante prendersi cura di sé quotidianamente e scegliere gli strumenti giusti, facendosi consigliare dal proprio dentista di fiducia!

6. Fluoroprofilassi

Il fluoro svolge un ruolo molto importante nel remineralizzare efficacemente le superfici dentali e contrastare il processo di demineralizzazione.

La fluoroprofilassi è una terapia che prevede la somministrazione di fluoro per rafforzare lo smalto e prevenire la comparsa e lo sviluppo della carie. Sebbene la somministrazione di fluoro sia già garantita attraverso una dieta bilanciata, talvolta può essere necessaria un’integrazione per via sistemica o per via topica, a seconda delle peculiarità individuali.

In conclusione…

Prevenzione carie – Non aspettare di avere dolore per rivolgerti al dentista, prevenire è meglio che curare!

Vuoi prenotare un appuntamento? Contattaci

0 comments on “Prevenzione carie: 6 fattori da non sottovalutare

Comments are closed.

Top
× Contattaci